Tipologie e costi di una badante notturna
Tipologie e costi di una badante notturna
DoEmploy
5 settembre 2022

Tipologie e costi di una badante notturna

Può accadere che una famiglia abbia la necessità di avere solo il supporto di una badante notturna, invece che di una badante che offra i suoi servizi h24.

La badante notturna può sollevare infatti la famiglia dall'aiuto all'anziano che può avere particolari bisogni durante la notte.

Cerchi una figura domestica come Badante, Colf, Babysitter?
Trovala subito su DoEmploy

Il nuovo CCNL suddivide in tal caso questa tipologia di prestazione in due categorie:

  • assistenza notturna

  • presenza notturna

Vediamole più nello specifico.

Assistenza notturna

In questo caso, la badante notturna ha l'obbligo di rimanere sveglia tutta la notte, poiché l'assistito/assistita ha bisogno di continuo controllo e attenzione continua.

L'arco temporale previsto per assistenza notturna va dalle otto di sera alle otto del mattino, generalmente la badante notturna ha un inquadramento BS (per persone autosufficienti) DS o CS (per persone non autosufficienti) perché è formata in modo professionale per fornire il supporto adeguato alla situazione che viene presentata. E’ giusto specificare che la badante notturna non deve occuparsi di cucinare i pasti, né occuparsi della pulizia della casa.

Tuttavia, i suoi compiti possono essere vari.

Vediamone insieme alcuni:

  • portare l'assistito in bagno se necessario, o aiutarlo ad alzarsi per poterlo fare

  • fornire determinati medicinali

  • aiutare l'assistito a prendere sonno, fargli compagnia

  • assistere l'anziano/a durante un post intervento e tenerlo monitorato/a

Lo stipendio minimo previsto per una badante livello BS è di 1.012,27€, per una badante livello CS è di 1.147,24€ mentre per una badante livello DS è di 1.417,21€.

Presenza notturna

In caso di presenza notturna, non vi è necessità che la badante resti sveglia tutta la notte.

La badante può quindi godere del riposo notturno in una stanza separata dall'assistito, sempre comunque disponibile a fornire assistenza in un periodo temporale che va dalle nove di sera alle 8 del mattino.

Non vi è però necessità di assistenza continua, ma saltuaria sempre durante la notte.

L’orario lavorativo, in tal caso, va dalle 21.00 fino alle 8.00 del mattino successivo.

Il compenso minimo stabilito per la presenza notturna è di 677,78 euro al mese, senza distinzione di livello.

Il periodo di lavoro deve essere calcolato per un massimo di 6 giorni a settimana e un minimo di un giorno a settimana.

Cerchi aiuto nei calcoli per pagare la tua badante notturna, sia per assistenza che presenza?

Per sollevare le famiglie da calcoli complessi, abbiamo ideato un nuovo strumento: calcolo online della busta paga che da la possibilità di generare in pochi clic lo stipendio per una badante notturna, sia per assistenza che per la sola presenza.

Per utilizzare lo strumento di calcolo, sarà sufficiente inserire pochi dati essenziali: se la badante è in presenza o in assistenza notturna, il suo livello di inquadramento, le ore di lavoro settimanali, se assiste una persona autosufficiente o meno.

In pochi istanti, si avrà la stima dei costi da sostenere, comprensivi di eventuale indennità (per assistenza a persona non autosufficiente).

Con il fine di generare buste paga ancora più complete, che tenessero conto di orari ordinari/straordinari, e di tutti i benefici contrattuali così come delle trattenute del o della dipendente, abbiamo realizzato la app DoEmploy: Busta Paga Domestico che offre la possibilità di ottenere buste paga coerenti con il CCNL attuale, in pochi clic.

La applicazione è liberamente scaricabile da Google Play o App Store, ed è totalmente gratuita, valida per qualsiasi collaboratore domestico.

Inizia la tua esperienza con DoEmploy

Per prima cosa - hai già trovato o assunto un collaboratore domestico?

Leggi altri articoli