Colf: come scrivere un annuncio di lavoro
Colf: come scrivere un annuncio di lavoro
DoEmploy
12 settembre 2022

Colf: come scrivere un annuncio di lavoro

Abbiamo spesso parlato del nostro sito di colf, ed anche della differenza tra colf e badanti.

Il ruolo di collaboratrice domestica oggi è decisamente diffuso , ed è fondamentale che chi voglia proporsi per tale lavoro lo faccia al meglio.

Per vedere i contratti per il lavoro collettivo nazionale (che comprende anche le colf) vi segnaliamo il CCNL che disciplina questo aspetto, aggiornato al 2022.

Spesso negli annunci di lavoro scritti dalle colf vediamo mancare informazioni importanti, e questo riduce le possibilità di un ingaggio.

Vediamo quindi come scrivere al meglio un annuncio di lavoro per colf, come abbiamo già fatto per la figura di badante e per la figura di babysitter.

Cerchi un lavoro domestico come badante, colf, babysitter?
Trovalo subito su DoEmploy

Come scrivere al meglio un annuncio di lavoro per colf

Un annuncio di lavoro non deve riprodurre esattamente un curriculum vitae, ma deve includere le stesse informazioni fondamentali anche se con meno dettagli.

Come strutturarlo?

Partiamo dal titolo

Vanno evitati titoli vaghi, generici, del tipo "Cerco lavoro come colf/collaboratrice domestica".

Meglio inserire un fattore specifico, come abbiamo già indicato quando abbiamo parlato di annuncio per badante.

Quindi un "Colf con 10 di esperienza, referenziata" può andare meglio perché già nel titolo abbiamo inserito due elementi importanti: gli anni di esperienza e la presenza di referenze.

Le referenze sono forse il fattore più importante per far propendere ad un ingaggio da parte di un datore di lavoro.

Possiamo aggiungere anche la zona di interesse per il lavoro.

In tal caso un corretto titolo può essere:

"Colf con 10 di esperienza, referenziata, zona Milano"

Il messaggio

Il messaggio presente dopo il titolo, deve descrivere le competenze della colf.

La colf infatti può avere delle specifiche, come ad esempio il saper cucinare bene, l'abilità nello stiro, la possibilità di prendersi anche eventualmente cura di bambini.

In poche righe, deve dare conto delle sue abilità: al di là delle pulizie domestiche, quali sono le sue maggiori doti e le sue disponibilità.

Ad esempio, è automunita o meno? Disponibile anche a fare la spesa e a preparare i pasti?

Vediamo un esempio corretto di annuncio per una colf italiana:

"Sono Silvia, ho 38 anni e lavoro come colf a Torino da 15 anni. Ho una grande esperienza nella gestione e pulizia della casa, posso stirare ed anche cucinare all'occorrenza. Sono automunita e potrei occuparmi anche dell'accompagno e ripresa di bambini da scuola e nelle loro attività extra scolastiche. In passato ho svolto anche il servizio di badante per anziani autosufficienti. Posso presentare su richiesta le referenze delle famiglie in cui ho prestato servizio. Sto cercando un lavoro lungo orario, disponibile a lavorare previo accordo anche in giorni festivi."

Vediamo adesso un esempio corretto di annuncio per una colf non italiana e che non è automunita.

"Mi chiamo Irina e vengo dall'Ucraina. Vivo in Italia da 11 anni e parlo bene l'italiano e l'inglese, fino ad oggi ho lavorato come colf presso più datori di lavoro. Ho maturato grande esperienza nella gestione e pulizia di una casa, so stirare bene e so cucinare. Sono veloce nel mio lavoro ma anche attenta ad ogni particolare. Mi sono occupata anche di bambini come babysitter, in orari stabiliti. Ho anche esperienza nella cura di animali domestici. Posso su richiesta presentare referenze da parte delle famiglie presso cui ho lavorato. Cerco un lavoro full-time nelle zone di....."

Consigliamo di aggiungere nell'annuncio le lingue parlate e a che livello. Inoltre, è bene indicare anche un "plus" se lo si ha, ovvero nel secondo esempio abbiamo messo la cura di animali domestici come esempio.

Allo stesso tempo, se si è in possesso di un titolo di studio superiore (sia italiano che estero) è bene inserirlo.

Importante anche la foto, che deve rappresentare la colf in modo discreto, quindi deve essere simile a quella che si usa per i documenti come carta di identità o patente.

Segnaliamo infine di indicare sempre, alla fine dell'annuncio, la propria disponibilità. Se ad esempio si intende prestare lavoro solo la mattina, è bene inserirlo, così come è bene inserire la località prescelta per svolgere il lavoro di colf.

Leggi altri articoli

Pubblica un'offerta di lavoro

DoEmploy

La nostra missione è quella di cambiare il mercato del lavoro domestico per soddisfare al meglio le esigenze dei collaboratori e dei datori di lavoro.

Menu

Trova collaboratori
Trova lavoro
Blog
Chi Siamo

Contatti

contact@doemploy.app

Social

2022 © Domestic Employment LTD. All rights Reserved