Inquadramenti di badante convivente: BS, CS, DS
Inquadramenti di badante convivente: BS, CS, DS
DoEmploy
9 settembre 2022

Inquadramenti di badante convivente: BS, CS, DS

Abbiamo già parlato dei livelli di inquadramento per badanti, colf, babysitter.

Oggi approfondiamo meglio i livelli di inquadramento per una badante convivente.

Una badante h24 può essere ingaggiata con uno dei tre livelli BS, CS o DS.

Questi livelli determinano ciò che tale figura deve poter fare, in relazione alla persona assistita.

Ad ogni tipo di inquadramento infatti, appartengono specifiche mansioni.

Ricordiamo inoltre che ogni livello prevede un diverso tipo di contratto, come stabilito dal CCNL colf e badanti.

Cerchi una figura domestica come Badante, Colf, Babysitter?
Trovala subito su DoEmploy

Categorie di badante convivente: BS, CS o DS

La prima distinzione da fare è se la badante dovrà occuparsi di una persona non autosufficiente.

Se infatti la persona è autosufficiente, la badante dovrà avere un inquadramento BS.

Se la persona da assistere non è autosufficiente, l'inquadramento previsto è CS o DS.

La differenza tra questi due livelli è la presenza di specifica formazione.

Una badante CS non ha particolari titoli legati alla assistenza, mentre una badante DS presenta delle certificazioni (ad esempio, come OSS o OSA) che sono necessarie per il supporto che dovrà fornire.

Badante livello BS

La badante con livello BS può essere assunta sia part time che full time.

Per un contratto part time sono previste massimo 30 ore di lavoro settimanali.

Anche se le ore durante la settimana sono minori a 30, la retribuzione dovrà essere la stessa, mentre i contributi saranno calcolati sulle ore di lavoro effettivamente svolte, ovvero quelle stabilite in sede di contratto con il datore di lavoro.

In caso di badante convivente full time, l'orario massimo previsto è di 54 ore, ma anche qui le ore di lavoro possono essere minori.

La paga anche in questo caso non cambia, ma diminuiscono i contributi a carico della badante (che riceverà quindi uno stipendio leggermente maggiorato) e e del datore di lavoro.

Come già accennato, le badanti BS possono svolgere le mansioni di assistenza verso persone autosufficienti, seguire dei bambini, occuparsi della pulizia della casa della persona da assistere.

Badante livello CS o DS

Una badante a livello CS o DS può avere esclusivamente un contratto full time, quindi in tal caso parliamo di badante convivente in senso stretto che avrà uno specifico orario.

Il CCNL stabilisce in questo caso un tetto massimo di 54 ore settimanali per il lavoro svolto, generalmente suddiviso in 10 ore al giorno dal lunedì al venerdì, con 4 ore previste per il sabato.

Se alla badante viene richiesto un impegno anche di sabato pomeriggio o la domenica, le ore aggiuntive dovranno essere calcolate come straordinario.

Anche in questo caso, se da contratto è stabilito con il datore di lavoro un minor numero di ore di lavoro, il compenso mensile lordo rimane lo stesso.

Invece, se tra le parti viene concordato un orario settimanale inferiore a 54 ore, la retribuzione mensile lorda rimane la stessa: non deve essere calcolata alcuna riproporzione.

Per un livello CS le mansioni da svolgere riguarderanno l'assistenza di persona non autosufficiente, occupandosi anche della gestione e della pulizia della casa, come previsto dal contratto nazionale.

Per un livello DS invece, si prevedono maggiori competenze grazie alle certificazioni ottenute, quindi oltre al livello di assistenza vi è anche quello di supervisione e coordinamento per la persona da assistere.

Quale è lo stipendio di una badante BS, CS, DS?

Lo stipendio di una badante BS, CS, o DS viene sempre specificato nel CCNL nazionale, che ne stabilisce i minimi retributivi.

Calcolare una basta paga non è semplice, perciò DoEmploy, sempre in prima linea per divulgare notizie in ambito di lavoro domestico, per dare agio sia ai datori di lavoro e ai dipendenti, ha realizzato il calcolo online della busta paga che permetterà di avere uno stipendio mensile, considerando contributi, cas.sa colf e tredicesima.

Si tratta di uno strumento molto semplice da usare, basta inserire il tipo di contratto (es. convivente o non convivente) le ore settimanali e il livello di inquadramento (nel nostro caso, BS, CS o DS): in pochi clic si avrà la paga mensile stimata.

Per calcoli ancora più accurati, abbiamo realizzato l'applicazione DoEmploy: Busta Paga Domestico (scaricabile da Google Play o App Store in base al telefono utilizzato) che consente di gestire ogni ambito del lavoro con la badante: assenze retribuite o meno, straordinari, turni di lavoro e molto altro..

Tutto questo in una sola applicazione, che permette di calcolare tutti i benefici contrattuali in tempo reale, così come le trattenute e le indennità, quando presenti.

Siamo molto orgogliosi di questa applicazione, che permette anche la condivisione dei dati tra il datore di lavoro e la badante.

Consigliamo vivamente il suo utilizzo, che è gratuito, immediato e facile.

Inizia la tua esperienza con DoEmploy

Per prima cosa - hai già trovato o assunto un collaboratore domestico?

Leggi altri articoli